Clomid Order Online Do You Need Prescription Buy Ventolin Flomax Buy Online Order Xenical Diet Pills Para Que Se Usa La Pastilla Cialis

Questo articolo è stato letto 23 volte

Accesso civico alle concessioni demaniali

Nessun accesso civico agli atti relativi alle concessioni demaniali. È quanto emerso dal parere espresso dal Garante della Privacy n. 179 del 2 ottobre 2019 in merito alla richiesta del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza di un Comune.

La valutazione dell’ostensione di dati personali nell’ambito del procedimento di accesso civico, deve inoltre essere effettata anche nel rispetto dei principi indicati dall’art. 5 del GDPR, fra cui quello di «minimizzazione dei dati», secondo il quale i dati personali devono essere adeguati, pertinenti e limitati a quanto necessario rispetto alle finalità per le quali sono trattati (art. 5, par. 1, lett. c), in modo che non si realizzi un’interferenza ingiustificata e sproporzionata nei diritti e libertà delle persone cui si riferiscono tali dati (si veda anche art. 8 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali; art. 8 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e della giurisprudenza europea in materia).

In tale quadro – anche considerando che la richiesta di accesso aveva ad oggetto un considerevole volume di dati e informazioni personali riferiti a tutte le concessioni demaniali marittime di stabilimenti e chioschi riferite a un arco di tempo che copriva più di 19 anni (dal 2000) – il riconoscimento di un accesso civico generalizzato ai dati personali contenuti nella documentazione richiesta e sopradescritti, unito alla generale conoscenza e al particolare regime di pubblicità dei dati oggetto di accesso civico, poteva costituire un’interferenza sproporzionata nei diritti e libertà dei controinteressati, arrecando a questi ultimi, a seconda delle ipotesi e del contesto in cui i dati e le informazioni fornite potevano essere utilizzate da terzi, proprio quel pregiudizio concreto alla tutela della protezione dei dati personali previsto dall’art. 5-bis, comma 2, lett. a), del d. lgs. n. 33/2013.

Consulta il parere del Garante per la protezione dei dati personali

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>