Questo articolo è stato letto 14 volte

Approvato il disegno di legge sui dispositivi antiabbandono

Nella seduta di martedì 25 settembre, con 261 voti favorevoli, nessun voto contrario e un’astensione, l’Assemblea ha approvato definitivamente il disegno di legge n. 766, sui dispositivi per impedire l’abbandono dei minori nei veicoli.
Dal  1° luglio del 2019,  tutte le auto che trasportano  bambini di età fino a 4 anni dovranno essere equipaggiate con un dispositivo elettronico che avvisa della presenza dei passeggeri più piccoli.
Il provvedimento si compone di quattro articoli:
In particolare, l’articolo 1 del provvedimento modifica l’art.172 del Codice della Strada inserendo tra le fattispecie sanzionate per il mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i bambini, anche l’assenza di un congegno di allarme.
Negli articoli 2 e 3 si prevede poi rispettivamente che si informino i cittadini su obblighi e modi di utilizzo di tali sistemi (per la campagna informativa durante il triennio 2019-2021 saranno stanziati 80 mila euro), e che venga data la possibilità di agevolazioni fiscali per il loro acquisto, senza tuttavia violare le norme UE sugli aiuti di stato.
La violazione dell’obbligo sarà punita con una sanzione amministrativa da 81 a 326 euro e in caso di recidiva nell’arco di un biennio è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

Consulta il dossier del Senato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>