Questo articolo è stato letto 0 volte

Bari: insulti sindaco o vigili urbani su facebook? Sei nei guai…

Fonte: www.fanpage.it

A Bari chi osa insultare la divisa rischia di mettersi nei guai. Non solo dal vivo, ma anche su facebook. La Polizia Municipale del capoluogo pugliese, infatti, ha deciso di adottare il pugno di ferro verso quei cittadini responsabili di insulti o “ironie” poco gradite sui social network: chi li scrive da circa un mese viene schedato e diventa oggetto di una serie di indagini da parte dell’ufficio di comando centrale.
Qualora ve ne siano gli estremi, non si esita a far scattare la denuncia per “oltraggio a corpo giudiziario”. Ma ad essere sorvegliato è anche il primo cittadino Michele Emiliano, sul quale le proteste (non sempre ortodosse) si sprecano: “La critica va bene, ma solo se costruttiva – spiega Donati, comandante dei vigili – : quando le offese diventano pesanti, siamo obbligati a intervenire, la procedura è praticamente automatica”. E sotto il controllo degli agenti non ci sono solo le bacheche facebook, ma persino i commenti agli articoli dei giornali online:”Siamo pronti a contattare i direttori responsabili – continua Donati – quando è difficile risalire all’identità di chi scrive”. Si rischia di finire a processo, dunque, talvolta anche per iniziativa dei singoli agenti, che querelano gli autori delle frasi ritenute lesive della dignità umana e professionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>