Questo articolo è stato letto 1 volte

Cani in spiaggia: legittimo il divieto durante la stagione balneare

cani-in-spiaggia-legittimo-il-divieto-durante-la-stagione-balneare.png

Con la sentenza n. 117 pubblicata il 6 febbraio 2018 il Tar per la Liguria afferma la legittimità dell’ordinanza comunale che vieta, durante la stagione balneare, di condurre sugli arenili cani o altri animali, anche se muniti di museruola e guinzaglio, fatta eccezione per i cani guida dei non vedenti e per i cani impiegati nel servizio di salvataggio o di vigilanza condotti da personale specializzato.

L’obbligo dei Comuni di individuare durante la stagione balneare aree debitamente attrezzate ove poter accedere con i cani non comprende anche la ulteriore facoltà di condurre i cani su tutto l’arenile, posto che, secondo la stessa disposizione regionale, devono essere comunque assicurate le necessarie condizioni igieniche.

Il Tar, inoltre, ha specificato come non sia possibile appellarsi alle libertà personali sancite in Costituzione, poiché non riguarderebbero gli animali d’affezione. Gli articoli 13 e 16 della Costituzione riguardano libertà personali, e dunque sono impropriamente invocati a proposito delle limitazioni alla circolazione degli animali di affezione.

Consulta la sentenza Tar Liguria, n. 117/2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>