Questo articolo è stato letto 0 volte

Circolazione stradale e divieto per i camion

circolazione-stradale-e-divieto-per-i-camion.jpg

Il caso. Un Comune ha adottato un’ordinanza di divieto di circolazione per i mezzi pesanti su una strada locale dirottando il traffico commerciale verso altre località confinanti. Contro questa determinazione, che ha aggravato notevolmente l’attività degli autotrasportatori della zona, alcuni interessati hanno proposto con successo ricorso al TAR.

Il Collegio ha accolto le censure evidenziando che in effetti la limitazione del traffico adottata unilateralmente dal Comune veneto ha inciso negativamente sulla viabilità regionale e provinciale.
La variazione del traffico introdotta dal Sindaco «non esaurisce i propri effetti nell’ambito del territorio del Comune che la ha istituita, ma è destinata inevitabilmente a incidere sul tessuto viario esterno a detto ambito.

L’ordinanza di limitazione del traffico adottata dall’amministrazione locale per i camion deve essere annullata perché adottata in via unilaterale «in violazione del principio di leale collaborazione e del diritto di partecipazione degli altri enti interessati dalle ricadute viarie che esso avrebbe determinato».

Consulta l’a sentenza n. 21/2018, Tar Veneto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>