Questo articolo è stato letto 126 volte

Covid-19. L’indennità di ordine pubblico non spetta per i controlli effettuati sui luoghi di lavoro e nelle attività commerciali

Il Ministero dell’Interno ha diffuso la circolare 20/5/2020 avente ad oggetto “Decreto-legge 16 maggio 2020, n.33.recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 maggio 2020, recante disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n.19 e del decreto legge 16 maggio 2020, n.33.”
Nella circolare si legge “In linea con l’evoluzione delle attività di contrasto per contenere la diffusione del contagio da COVID-19, destinate nel tempo a contrarsi, si precisa che la corresponsione dell’ indennità di ordine pubblico spetta al personale impiegato in specifiche tipologie di servizi esterni, espletati in condizioni di particolare disagio e rischio, per un periodo prestabilito e comunque limitato nel tempo, per fronteggiare situazioni di carattere eccezionale e contingente che facciano temere o sussistere perturbamenti dell’ ordine pubblico”.

 

 

Consulta la circolare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>