Questo articolo è stato letto 0 volte

Cronotachigrafi: chi li manomette non viola solo il C.d.S. ma anche il Codice Penale

cronotachigrafi-chi-li-manomette-non-viola-solo-il-cds-ma-anche-il-codice-penale.jpg

La manomissione di un cronotachigrafo può avere risvolti penali? O la fattispecie va punita solo ai sensi del C.d.S.? Secondo i giudici della Cassazione, l’articolo 473 del Codice Penale è applicabile anche al reato in esame, in quanto va a punire coloro che omettono, rimuovono o danneggiano gli impianti, gli apparecchi o i segnali destinati alla prevenzione degli infortuni sul lavoro in ambito aziendale. A essere messa in una situazione di pericolo è quindi l’intera collettività dei lavoratori, o comunque una parte delle persone che ruotano attorno a un comune ambiente lavorativo.

La violazione prevista dal Codice della Strada all’articolo 179 C.d.S. è da considerarsi speciale rispetto a quella sopraesposta. Accolto quindi il ricorso del Procuratore generale contro la sentenza del GIP, che dichiarava non luogo a procedere ritenendo erroneamente che il fatto non fosse previsto dalla legge in relazione all’articolo 437 del Codice Penale (ma andasse sanzionato unicamente ai sensi della norma citata del C.d.S.).

Consulta la Sentenza n. 13937 del 22.3.2017, Corte di Cassazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>