Questo articolo è stato letto 17 volte

Disposizioni in materia di gioco pubblico

L’Agenzia Dogane e Monopoli, con la circolare  26/10/2020 ritiene, in estrema sintesi, che la lett. l) del comma 9 dell’art. 1 del DPCM 24/10/2020 preveda la SOLA sospensione delle attività che vedono nel gioco d’azzardo legalizzato la propria attività esclusiva o comunque principale.

Pertanto le attività che, invece, hanno NEWSLOT, VLT, CORNER, etc … come attività secondaria o marginale (ad esempio i Bar, le Tabaccherie, etc …) possono (devono …) continuare a far funzionare detti giochi e ricevere le scommesse.

Si prende atto di quanto sopra, anche se non si può non rilevare che il mantenere funzionati dette apparecchiature comporta per gli “esercizi commerciali” di più ridotte dimensioni (quelli al di sotto dei 40 metri quadrati di superficie, quindi in particolare le Tabaccherie …) notevoli problemi per l’esercente sulla scelta del cliente che può accedere ai locali e quindi “da servire”.

Nell’occasione si ricorda che per gli esercizi commerciali con locali fino a 40 metri quadrati è previsto (per la verità “raccomandato”, si veda l’ultimo periodo della lett. dd del comma 9 dell’art. 1 del DPCM 21-10-2020) che sia possibile accedere ad una sola persona (cliente) alla volta, oltre a un massimo di due operatori (punto 7, lett. b, dell’allegato 11 al DPCM 24-10-2020).

Nota del C.te Lazzaro Fontana

Consulta la circolare

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>