Questo articolo è stato letto 0 volte

Domicilio digitale per tutti i cittadini

domicilio-digitale-per-tutti-i-cittadini.png

Nella Gazzetta Ufficiale  del 12 gennaio 2018, n. 9 è stato pubblicato il decreto legislativo 13 dicembre 2017, n. 217 che introduce integrazioni e modifiche di alcune disposizioni del Codice dell’amministrazione digitale.

Tra le novità introdotte si rilevano l’onere per le P.A. di notificare i propri atti e verbali direttamente presso i domicili digitali dei cittadini.

All’interno del decreto è previsto che le pubbliche amministrazioni notificheranno i propri atti (tra cui verbali per le sanzioni amministrative, atti di accertamento e riscossione, ingiunzioni di pagamento) presso il domicilio digitale dei cittadini.

Attraverso il nuovo domicilio digitale viene permesso ai privati di effettuare pagamenti online, mediante una piattaforma elettronica, nei confronti di P.A. e gestori di servizi pubblici.

L’obbiettivo del cad è quello di dotare cittadini, imprese e amministrazione di servizi idonei a rendere effettivi i diritti di cittadinanza digitale come richiesto dall’Unione Europea.

Consulta il D.lgs. n. 217/2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>