Questo articolo è stato letto 0 volte

Esercizio taxi abusivo

Giova anzitutto rappresentare che, a norma del codice della strada, è l’articolo 86 a dettare l’impianto sanzionatorio.

L’articolo apre al primo comma con un preciso rimando alle leggi “specifiche” che disciplinano il settore, ed in particolare il rimando è anzitutto alla L. 21/1992.

A detta disciplina generale, in attuazione dei principi discendenti dal processo di decentramento delle funzioni amministrative (DPR 616/1977) e del più ampio complesso delle riforme attuative del processo introdotto con la riforma del titolo V della Costituzione della Repubblica (Legge Costituzionale 1/2000), si affianca tutta la produzione legislativa e regolamentare regionale che si prefigge di dare disciplina organizzativa al comparto.

 

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>