Questo articolo è stato letto 18 volte

Foglio rosa: no a sospensione patente

foglio-rosa-no-a-sospensione-patente.jpg

Nel caso di specie, l’imputato pur avendo successivamente conseguito la patente di guida, al momento della violazione non ne era in possesso, avendo a sua disposizione solo il foglio rosa.

Sulla base di tali valutazioni, la Corte afferma che sia da applicarsi il principio secondo il quale la sospensione della patente di guida che è di per se una sanzione intermedia, collocandosi a cavallo tra le sanzioni penali e le sanzioni amministrative, può essere comminata solo se il reato è stato commesso da chi era in possesso della patente al momento della commissione del fatto.

Pertanto non può essere applicata la sospensione della patente di guida, per illeciti posti in essere con violazione delle norme sulla circolazione stradale, a chi li abbia commessi conducendo veicoli per la cui guida non sia richiesta alcuna abilitazione o, se richiesta, non si stata mai conseguita, o a chi li abbia commessi con il foglio rosa.

Consulta la sentenza n. 47589/2017, Cassazione penale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>