Questo articolo è stato letto 0 volte

Frasi oltraggiose al telefono

Mentre il vecchio disposto dell’art. 341 codice penale puniva chiunque offendesse l’onore o il prestigio di un Pubblico Ufficiale, in presenza di lui ed a causa o nell’esercizio delle sue funzioni, con la reclusione da sei mesi a due anni, senza richiedere altri particolari requisiti per il concretizzarsi del reato e pertanto rientrava nell’ipotesi di oltraggio a PU anche l’offesa mediante comunicazione telegrafica e/o telefonica, la nuova fattispecie di cui all’art. 341-bis codice penale con formulazione invero infelice prevede la concorrente ricorrenza di più circostanze che quindi devono essere necessariamente tutte presenti al fine della configurabilità del reato in questione.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>