Questo articolo è stato letto 1 volte

Il Ministero dei Trasporti trasmette tre interessanti ordinanze in materia di revoca della patente di guida

il-ministero-dei-trasporti-trasmette-tre-interessanti-ordinanze-in-materia-di-revoca-della-patente-di-guida.jpg

Il Codice della Strada dispone la revoca della patente per coloro che sono condannati per guida in stato di ebbrezza o guida sotto l’effetto di stupefacenti. Esattamente tre anni di revoca dalla data di accertamento del reato. A quale data si fa riferimento?

L’informazione è contenuta nella circolare in esame, la prot. 15075 del 13 luglio 2017: la data di accertamento del reato fa riferimento all’accertamento compiuto dal Giudice penale, alla condanna insomma. Prima, infatti, c’è solo un’ipotesi di reato, da confermare. Durante il tempo necessario per arrivare a sentenza la patente è sospesa a fini cautelari e il tempo di sospensione non può e non deve essere sottratto dal tempo di revoca. Gli istituti della sospensione e della revoca della patente hanno infatti una natura giuridica differente: la prima ha fini cautelari, la seconda è sanzione accessoria conseguente a condanna penale.

Consulta la circolare prot. 15075 del 13 luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>