Questo articolo è stato letto 0 volte

Il negozio bara sui saldi? A difesa dei consumatori interviene il Tribunale

il-negozio-bara-sui-saldi-a-difesa-dei-consumatori-interviene-il-tribunale.jpg

Il Tribunale di Milano ha giudicato ingannevole la pratica, portata avanti da una nota catena di abbigliamento, di applicare sui cartellini riportanti i prezzi originari degli indumenti dei bollini con prezzi maggiorati in periodo di saldi.

La Corte nota come la condotta contestata sia idonea a determinare confusione e disorientamento nel consumatore, che non avrebbe la possibilità di individuare con chiarezza e certezza il reale prezzo di normale vendita del prodotto e, conseguentemente, la corretta ed effettiva convenienza dello sconto indicato sul bollino rosso. Tale pratica è quindi idonea ad incidere sulle scelte di acquisto del consumatore, il quale ove fosse in grado di rilevare la differente indicazione del prezzo normale di vendita orienterebbe diversamente il proprio comportamento commerciale per l’incertezza sulla reale entità dello sconto praticato dalla convenuta.

Viene quindi impartita l’inibitoria nei confronti della società a proseguire l’offerta in vendita dei suoi capi di abbigliamento unitamente a cartellini dai quali non possa evincersi con certezza il prezzo normale di vendita degli stessi.

Consulta l’ordinanza n. 9013/2017 del Tribunale di Milano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>