Questo articolo è stato letto 7 volte

Il reato di tortura entra nel Codice Penale italiano: ecco la legge in Gazzetta Ufficiale

il-reato-di-tortura-entra-nel-codice-penale-italiano-ecco-la-legge-in-gazzetta-ufficiale.jpg

Entrano nel Codice Penale italiano due nuove fattispecie di reato: il “reato di tortura” (di cui all’art. 613-bis) e il reato di istigazione del pubblico ufficiale a commettere tortura (art. 613-ter). Previsti da quattro a dieci anni di carcere per chi causa sofferenze fisiche o psichiche a persona privata della libertà personale. Pene aggravate nel caso in cui a compiere il fatto sia un pubblico ufficiale.

Rischierà invece una pena dai sei mesi fino ai tre anni l’ufficiale che istigherà un collega a commettere tortura.

Consulta la legge 110/2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>