Questo articolo è stato letto 5 volte

Incidenti stradali causati dalla distrazione tecnologica

incidenti-stradali-causati-dalla-distrazione-tecnologica.jpg

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone scende in campo contro gli incidenti causati dalla distrazione tecnologica e impartisce disposizioni alla Polizia Giudiziaria chiamata ad intervenire per i rilievi tecnici.

In caso di incidenti stradali gravi, con feriti o morti, la Polizia potrà verificare telefonini, tablet e agli altri dispositivi di comunicazione presenti all’interno dei veicoli coinvolti nel sinistro per stabilire se questo è stato provocato dal loro utilizzo, con tutte le conseguenze penali e civili che ne derivano.

L’indicazione, arriva dalla Procura di Pordenone che, su input della Procura generale di Trieste, ha emanato la direttiva numero 4414 del 26 giugno 2018: per il momento sarà seguita in tutto il Friuli-Venezia Giulia, ma in futuro potrebbe essere adottata anche in altre aree del Paese.

Consulta la circolare prot. n. 4414/2018, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>