Questo articolo è stato letto 0 volte

Ipotesi unità cinofile per la Polizia municipale

Fonte: www.estense.com

Sarà utilizzato per l’istituzione di un Nucleo Unità Cinofila all’interno del Corpo di Polizia Municipale Terre Estensi il contributo che l’amministrazione comunale richiederà alla Regione Emilia Romagna nell’ambito dei contributi (previsti dalla L.R 24 del 2003) per la qualificazione dei servizi di polizia locale. In base al progetto approvato stamani dalla Giunta, l’Unità cinofila, composta da personale di Polizia municipale e da cani addestrati, avrà il compito di potenziare le attività di tutela della sicurezza urbana nei vari quartieri della città.

Sarà in particolare destinato, tra l’altro, al controllo dei parchi e dei percorsi delle mura cittadine, con riguardo soprattutto alle situazioni di degrado; al controllo delle zone fluviali (sotto ponti) abusivamente occupate; alla sorveglianza del centro cittadino nelle aree che destano maggiore senso di insicurezza; e in supporto a particolari interventi delle Forze dell’ordine, dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile.

Il contributo richiesto alla Regione sarà impiegato per l’acquisto di un veicolo provvisto, oltre che dei consueti dispositivi visivi e acustici in dotazione alla Polizia municipale, anche degli allestimenti necessari al trasporto dei cani. Se concesso, il contributo avrà un importo massimo di 10mila euro.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>