Questo articolo è stato letto 1 volte

Istigazione alla Corruzione: basta una banconota fuori posto per arrivare alla condanna

istigazione-alla-corruzione-basta-una-banconota-fuori-posto-per-arrivare-alla-condanna.jpg

Basta una sola banconota da 50€ proposta a un assistente di Polizia Penitenziaria per essere condannati per “Istigazione alla corruzione”?

Il riferimento è all’articolo 322 del Codice Penale, che recita: “Chiunque offre o promette denaro od altra utilità non dovuti ad un pubblico ufficiale o ad un incaricato di un pubblico servizio per l’esercizio delle sue funzioni o dei suoi poteri, soggiace, qualora l’offerta o la promessa non sia accettata, alla pena stabilita nel primo comma dell’art. 318, ridotta di un terzo”.

I giudici ricordano che, qualora l’offerta risulti serie ed effettiva, per le modalità pratiche ma anche in considerazione della persona a cui viene fatta la proposta, anche la proposta di una sola banconota è sufficiente a integrare il reato in esame.

Consulta la Sentenza n. 31878 del 3.7.2017, Corte di Cassazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>