Questo articolo è stato letto 0 volte

Le Corti dei conti sul “tetto al salario accessorio”

Le risorse derivanti dalle sanzioni per le inosservanze al codice della strada devono essere inserite nel tetto del fondo per la contrattazione decentrata; gli Enti dissestati possono utilizzare i risparmi della parte stabile del fondo non utilizzati per incrementare la parte variabile dello stesso; in caso di contratti decentrati tardivi è inibita la erogazione della produttività. Sono queste le principali indicazioni dettate dai più recenti pareri delle sezioni regionali di controllo della Corte dei conti in materia di costituzione dei fondi per la contrattazione decentrata.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>