Questo articolo è stato letto 62 volte

Lesioni colpose per morso di cane non custodito: responsabilità penale del proprietario e tenuità del fatto

lesioni-colpose-per-morso-di-cane-non-custodito-responsabilita-penale-del-proprietario-e-tenuita-del-fatto.jpg

Il padrone che ha mancato di custodire il proprio cane, con pericolo per l’incolumità delle persone cane, è responsabile per il reato di lesioni colpose ai sensi dell’art. 590 C.P. allorchè l’animale morde un passante. Tuttavia, se le lesioni procurate non sono gravi, se quindi viene valutata “la minima offensività del fatto”, e se la condotta non è abituale, pur rimanendo la condanna, non si applicano le sanzioni la Corte di Cassazione ha valutato la non punibilità per la lieve entita’ del fatto, ai sensi dell’art. 131 bis del C.P.
Consulta la sentenza della Corte di Cassazione 29.9.2016 n.40699

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>