Questo articolo è stato letto 13 volte

Licenza armi uso caccia e stato di ebbrezza

licenza-armi-uso-caccia-e-stato-di-ebbrezza.jpg

Il caso. Il Questore respinge l’istanza diretta al rilascio del porto d’armi per uso caccia, durante l’istruttoria emerge un vecchio procedimento penale del richiedente, relativo a revoca della patente di guida a fronte di stato di ebbrezza.

L’interessato procede con il ricorso amministrativo, che si conclude con una sentenza favorevole per il richiedente la licenza.

Dalla sentenza si rileva che da un singolo fatto non risaltano elementi così eloquenti da rendere superflua una specifica motivazione sulla non affidabilità del ricorrente. Si parla di un unico episodio, non di abuso continuativo di alcol: è questa la grande differenza che, nel caso trattato, fa appunto vincere il ricorso all’interessato. Inoltre non tutte le situazioni sono uguali e, pertanto, ciascun caso va esaminato come se fosse a se stante.

Consulta la sentenza n. 220/2017, TAR Bolzano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>