Questo articolo è stato letto 57 volte

Mense e catering continuativi contrattuali: quali sono le possibili attività di controllo dopo la nota del Ministero dell’Interno del 22/01/2021?

Il Ministero dell’Interno, con nota Prot. n° 0004779 del 22/01/2021, ha fornito alla Prefettura di Latina alcuni chiarimenti sullo svolgimento dell’attività di mensa e di catering continuativo su base contrattuale durante la pandemia da COVID-19.
La normativa di riferimento
Si tratta delle attività riconducibili ai seguenti codici ATECO:
56.29 Mense e catering continuativo su base contrattuale (classe che include i servizi di ristorazione per industrie, ovvero la fornitura di pasti preparati sulla base di accordi contrattuali stipulati con il cliente per uno specifico periodo di tempo. In genere, i pasti sono preparati presso un’unità centrale.)
56.29.1 Mense
56.29.10 Mense (gestione di mense, ad esempio presso fabbriche, uffici, ospedali o scuole, in concessione)
56.29.2 Catering continuativo su base contrattuale
56.29.20 Catering continuativo su base contrattuale (fornitura di pasti preparati per imprese di trasporto, ospedali, scuole eccetera)

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>