Questo articolo è stato letto 86 volte

Ministero Interno: direttiva scuole sicure

Il Ministero dell’Interno ha emanato la direttiva n. 17287/110/1 del 26 agosto 2018, con cui impartisce indicazioni per il rafforzamento delle iniziative di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi delle scuole.

La direttiva sollecita le amministrazioni statali, le forze di polizia e gli enti locali a intensificare la collaborazione per attuare una forte prevenzione e superare le forme più gravi di devianza scolastica (bullismo, cyberbullismo, consumo di droga).

Il Ministro dell’Interno evidenzia l’importanza della collaborazione tra gli enti locali e le autorità scolastiche, per controllare nelle aree circostanti agli istituti scolastici la vendita e la cessione di sostanze stupefacenti.
Accanto all’intensificazione dell’impegno richiesto alle forze di polizia sarà fondamentale il contributo dei Comuni su più piani: dalla messa in sicurezza delle scuole, gli interventi di riqualificazione delle aree limitrofe agli istituti scolastici, la realizzazione di impianti di videosorveglianza alla partecipazione della Polizia locale alle attività di controllo del territorio.
Nella consapevolezza dell’essenziale contributo che le Amministrazioni locali potranno fornire ai fini di una più complessa strategia di azione contro il fenomeno, il Ministro ha messo a disposizione dei centri urbani di maggiori dimensioni risorse per un ammontare di 2,5 milioni di euro.

Con una circolare sempre del 26/8/2018 il capo di gabinetto precisa e dettaglia le modalità di finanziamento e i comuni destinatari. Si tratta dei comuni con più di 200 mila abitanti, ovvero Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina Padova e Trieste. L’ammontare di 2,5 milioni di euro sarà ripartito in rapporto al numero di abitanti. La domanda per accedere ai contributi dovrà essere trasmessa alla locale prefettura entro il 20 settembre, unitamente a una scheda progettuale con le correlate voci di spesa.

Anche il Capo della Polizia Gabrielli con circolare in pari data invita le Forze di Polizia a svolgere un’analisi sulle aree territoriali pertinenti alle singole realtà scolastiche, al fine di calendarizzare mirati servizi di controllo, anche con il concorso delle polizie locali, nei luoghi più esposti al rischio di infiltrazione o presenza di spacciatori.

Consulta la direttiva

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>