Questo articolo è stato letto 15 volte

Modifica alla normativa sull’accertamento delle violazioni in materia di sosta

Questa mattina In aula a Montecitorio si terrà la discussione sulle linee generali della proposta di legge: Modifica all’articolo 12 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, concernente l’esercizio di funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta da parte dei dipendenti delle società concessionarie della gestione dei parcheggi e delle aziende esercenti il trasporto pubblico di persone (C. 680​).
Il progetto di legge, che consta di un solo articolo, introduce due nuovi commi all’articolo 12 CdS, che disciplina l’espletamento dei servizi di polizia stradale, individuando anche, al comma 3, i limiti entro i quali altri soggetti possono essere legittimati a svolgere servizi di polizia stradale.
Il progetto di legge in particolare stabilisce che:
– Ai dipendenti delle società di gestione dei parcheggi non possono essere attribuite, ai sensi dell’ articolo 17, comma 132, della legge 15 maggio 1997, n. 127, funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta, se non limitatamente alle aree oggetto di concessione e con esclusivo riguardo agli spazi destinati al parcheggio a pagamento e alle aree immediatamentelimitrofe solo nel caso in cui la sosta precluda la corretta fruizione dell’area di parcheggio da parte degliutenti della strada (nuovo comma 3-ter dell’articolo 12).
– Al personale ispettivo delle aziende esercenti il trasporto pubblico di persone non possono essere attribuite le funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di circolazione e sosta, se non limitatamente alle corsie e alle strade dedicate al trasporto pubblico , con esclusione della possibilità di estendere l’esercizio di tali poteri all’intero territorio cittadino (nuovo comma 3-quater dell’articolo 12).

Consulta il documento redatto dalla Camera dei Deputati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>