Questo articolo è stato letto 0 volte

Municipale: 13mila ore di presidio sul territorio

Fonte: www.gazzettadiparma.it

Presentati in Comune i dati sull’attività dei vigili di quartiere: i dettagli e l’intervista all’assessore Cristiano Casa nel servizio del TgParma. 

In un comunicato stampa, i dati del Comune sulle attività messe in atto dai 5 ispettori e dai 60 agenti impegnati nella tutela della città:

I numeri, riferiti all’anno 2015, rendono bene l’idea dell’accresciuto impegno del Corpo in questa attività di presidio territoriale: oltre 13.000 ore di servizi di prossimità con pattuglie a piedi nei quartieri; 2.000 ore di servizio nelle garitte (Oltretorrente, piazza della Pace, Stazione e via Trento); 750 contatti con commercianti e cittadini per individuare di situazioni problematiche sul territorio; 587 esposti pervenuti al Comando attraverso il sistema “Comunichiamo”; 3.300 verifiche su esposti presentati dai cittadini; 416 segnalazioni ad altri enti su varie problematiche.

Dal punto di vista dell’attività repressiva di comportamenti scorretti, si segnalano 176 verbali per affissioni abusive (a fronte di 269 sopralluoghi) e 49 verbali per infrazioni a regolamenti comunali.
Inoltre si rilevano quasi 5.000 interventi davanti alle scuole per il presidio di entrata e uscita dei ragazzi nei 12 plessi scolastici non presidiati dai volontari di AUSER e mantenuti in carico ai vigili in quanto maggiormente sensibili per la problematica della sicurezza; e ancora 6787 interventi in risposta a chiamate pervenute alla centrale operativa, 44 manifestazioni massicciamente presidiate, la rimozione di 320 veicoli abbandonati, 175 controlli effettuati sui cantieri stradali, 1.327 appostamenti di controllo di polizia stradale.

Interessanti i dati relativi ai punti di controllo su strade “ad alta incidentalità”: le strade più controllate risultano essere viale Mentana (91 appostamenti e 372 sanzioni), piazzale Caduti del Lavoro (57 controlli e 601 sanzioni per violazione delle norme di sicurezza) e viale Montanara (57 controlli e 170 sanzioni); dal punto di vista degli incidenti, la strada più pericolosa è risultata essere via Emilio Lepido (45 nel 2014), seguita da via La Spezia (30), viale Piacenza (22) e viale Mentana (21).
Tornando alla tipologia delle sanzioni, 1.749 sono quelle a tutela delle utenze deboli per sosta in spazi disabili, marciapiedi, strisce pedonali e piste ciclabili, 5.232 quelle per la tutela della qualità dell’aria (transiti in ztl e nelle giornate antismog). Si registrano poi quasi 14.000 interventi a richiesta per salvaguardia di persone, animali o cose, 16.000 accertamenti anagrafici.
Infine gli agenti hanno accertato 116 reati (furti, contraffazioni, documenti falsi ecc.).
Particolare attenzione è sta pestata anche al controllo delle aggregazioni giovanili,con identificazioni, segnalazioni alla Prefettura di possesso di droga per usi personali e alcune contravvenzioni agli esercizi che hanno venduto alcol a minorenni.

Per l’anno corrente le principali novità sono i cittadini come referenti di un rapporto diretto con la Municipale (“un occhio in più grazie alla sicurezza partecipata”), il rapporto con i CCV, e l’applicazione del regolamento di polizia urbana e la lotta al bullismo, estesa alla collaborazione fra vigili e giovani, che sta producendo qualche risultato: c’è stata persino una foto di gruppo con agente, indubbiamente un buon segnale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>