Questo articolo è stato letto 0 volte

Napoli. Maltempo, divelte le vetrine di galleria d’arte: vigili salvano tele

Fonte: corrieredelmezzogiorno.corriere.it

Lavoro straordinario ieri per gli agenti della polizia Municipale di Napoli che tra le decine di richieste di intervento per i disagi causati dal maltempo hanno anche messo in salvo dei quadri di una galleria d’arte in piazza Municipio dopo che forti raffiche di vento ne avevano divelto le vetrine che ospitavano le opere. La grandi tele, una decina di grandi quadri tra i quali ritratti artistici di Massimo Troisi e Pino Daniele, sono state portate al sicuro dagli agenti nella vicina sede del Municipio di palazzo San Giacomo. I vetri degli infissi scardinati dal vento si sono sparsi per decine di metri nella piazza senza causare danni ai passanti. L’area è stata transennata in attesa dei proprietari ai quali, in tarda serata, sono stati consegnati i quadri.

Area flegrea

La tempesta di vento ha flagellato l’intera area flegrea e procurato seri danni alle residenze popolari di Monterusciello e creato problemi di viabilità tra Bacoli e Monte di Procida e tra Quarto e Pozzuoli. Per precauzione i sindaci dei comuni di Quarto e Monte di Procida hanno diramato una nota in cui invitano i concittadini ad «evitare di uscire di casa e di spostarsi in auto, limitando in caso di necessità gli spostamenti, evitando le zone più esposte al vento». 

Le isole

Il mare continua ad essere molto mosso nel Golfo di Napoli ma una leggera attenuazione del vento ha consentito la ripresa, seppur a singhiozzo, dei collegamenti marittimi con Capri che ieri erano stati completamente interrotti. Da Napoli a Capri viaggiano questa mattina solo i traghetti, ferme invece le linee veloci. Notte di super lavoro per vigili del fuoco e tecnici a causa dell’eccezionale ondata di maltempo abbattutasi sull’isola di Capri. Alberi, anche secolari, abbattuti o spezzati dalle raffiche, tettoie divelte e cornicioni schizzati via dalla furia del vento, strade invase da detriti e rami. Alcune zone sono rimaste a lungo senza corrente dopo che diversi rami erano finiti sulla rete elettrica: l’erogazione è stata poi ripristinata dagli operai della Sippic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>