Questo articolo è stato letto 1 volte

Omologazioni imballaggi trasporto internazionale merci pericolose

omologazioni-imballaggi-trasporto-internazionale-merci-pericolose.jpg

È stato pubblicato in G.U. n. 12 del 16 gennaio 2018 il Decreto del Ministero dei Trasporti 21 dicembre 2017 recante la disciplina delle omologazioni e degli imballaggi nel trasporto internazionale di merci pericolose.

Per quanto riguarda imballaggi, grandi imballaggi e contenitori intermedi il riferimento è a quanto indicato dai punti 6.1, 6.5 e 6.6 dell’ADR/RID/ADN e dei capitoli 6.1, 6.5 e 6.6 del Codice IMDG. Viene indicato nell’articolo 2 del decreto l’iter di approvazione che coinvolge organismi autorizzati dal Comando generale ed operanti ai sensi dell’art. 30 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2005, n. 134, Mit – Dipartimento per i trasporti, la navigazione gli affari generali ed il personale con Centri Prova Autoveicoli (CPA) e gli Uffici Motorizzazione Civile (UMC) e  Commissione prevista dall’art. 13, comma 3 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 35.

In merito a cisterne mobili e contenitori per gas a elementi multipli, si tratta di quanto indicato dal capitolo 6.7 dell’ADR/RID/ADN e del capitolo 6.7 del Codice IMDG. Gli organismi coinvolti sono quelli che rientrano nella International Association of Classification Societies (IACS), e autorizzati Comando generale ai sensi dell’art. 10, comma 4, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2005, n. 134, il Dipartimento, gli uffici del Mit e la Commissione sopra citati.

Rilascio rinnovo e vigilanza sugli organismi citati sono pertinenza delle autorità competenti, ovvero il Dipartimento per i trasporti, la navigazione gli affari generali ed il personale per la normativa prevista dagli accordi ADR/RID/ADN e il Comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia costiera per la normativa prevista dal Codice IMDG.

Consulta il D.M. 21/12/2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>