Questo articolo è stato letto 0 volte

Piscine pubbliche: questioni di pubblica sicurezza

Il Ministero dell’inter­no (Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Direzione centrale affari gene­rali), nella circolare n. 559/c del 28 novembre 1994, ha affermato che le piscine natatorie debbono essere assoggettate alla verifica di incolumità di pubblico spettacolo da parte della Commissione Provinciale di Vigilanza (o Commissione comunale), ed alla relativa disciplina della circolare del Mini­stero dell’interno 15 febbraio 1951, n. 16 e dell’articolo 20 del D.M. 25 agosto 1989, solo quando le medesime si configurino come luogo pub­blico o luogo aperto al pubblico, e ciò indipendentemente dalla proprietà delle stesse.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>