Questo articolo è stato letto 3 volte

Pneumatici invernali: rischi e sanzioni per chi non li monta

pneumatici-invernali-rischi-e-sanzioni-per-chi-non-li-monta.jpg

L’installazione dei pneumatici invernali è obbligatoria per legge a partire da metà ottobre e c’è tempo fino a metà novembre: nell’arco di questo mese gli automobilisti devono provvedere alla sostituzione delle gomme estive in favore di quelle invernali, per poter affrontare nel migliore dei modi – e soprattutto senza correre rischi – le condizioni che si presentano fra autunno e inverno. All’interno di questo link è possibile conoscere quali sono i pericoli ai quali un automobilista va incontro se monta le coperture “sbagliate” sulla propria auto e soprattutto quali sono le sanzioni previste dal codice della strada. Il sito gomme-auto.it, inoltre, mette a disposizione degli utenti tutte le informazioni utili sulle gomme da montare e su quale tipo di pneumatici invernali scegliere in base sia alle caratteristiche della vettura che all’uso che se ne farà una volta montati.

Pneumatici invernali: le differenze rispetto a quegli estivi

I pneumatici invernali sono contraddistinti dalla dicitura “M+S” riportata sulla spalla della gomma: la M sta per “mud”, ovvero fango, mentre la “S” per snow, ciò significa che questo tipo di pneumatico è predisposto per affrontare le condizioni di asfalto più difficili, dove aumenta la scivolosità e di conseguenza vi è meno grip. Grazie alla mescola più morbida, le gomme invernali vengono realizzate per riuscire a lavorare alla massima efficienza anche con le basse temperature, indicativamente inferiori ai 7 gradi. Il particolare disegno sul battistrada è studiato per aumentare il grip della gomma e per facilitare lo smaltimento dell’acqua in caso di strada bagnata in modo da evitare l’effetto aquaplaning, ovvero lo slittamento dei pneumatici dovuto proprio all’eccessiva presenza di acqua fra la gomma e il fondo stradale. I pneumatici estivi non sono in grado di assicurare la medesima resa in fatto di performance e sicurezza e, anzi, possono rivelarsi molto pericolosi se utilizzati in inverno, rendendo la guida difficoltosa e la vettura non semplice da controllare, in modo particolare in curva e in frenata, anche a basse velocità. Per questo devono essere sostituiti, come impone il Codice della strada mettendo al primo posto proprio la sicurezza.

L’obbligo di cambiare pneumatici: le multe previste e i consigli per fare la scelta giusta

Nel caso in cui non si provveda a montare sulla vettura i pneumatici invernali entro i limiti di tempo previsti dalla legge, si può andare incontro a multe piuttosto salate, che vanno da 419 fino a 1682 euro. Questa tipologia di pneumatici, inoltre, sopperisce all’obbligo di avere a bordo le catene da neve e di montarle in caso di fondo stradale innevato oppure ghiacciato. Sul sito gomme-auto.it è possibile confrontare un’ampia varietà di pneumatici invernali, così da scegliere quelli più indicati per le proprie esigenze. All’interno del portale sono presenti valutazioni, test indipendenti che analizzano i diversi parametri dei migliori pneumatici invernali in commercio offrendo all’automobilista tutte le informazioni di cui necessita. Infine, grazie a promozioni ed offerte, è possibile acquistare i pneumatici invernali direttamente online, con un netto risparmio in confronto all’acquisto effettuato tramite i canali tradizionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>