Questo articolo è stato letto 73 volte

Polizia locale: l’equo indennizzo vale per tutti gli appartenenti

A seguito del Parere del Ministero dell’economia e delle finanze 24/5/2018 prot. 51125 che non aveva riconosciuto l’equo indennizzo ad un appartenente la Polizia Locale di un piccolo comune del materano, interviene, anche su sollecitazione di Anci, il Ministero dell’Interno con la nota del 4/9/2018 nella quale afferma che l’interpretazione del MEF è contraria alla legge e cioè al combinato disposto dell’art. 1 comma 2 bis e  dell’art. 7 comma 2 ter della legge n. 48 del 18 aprile 2017.

Il Ministero dell’Interno ribadisce che “la norma in questione, reintroduce l’istituto del diritto all’equo indennizzo in favore di tutti gli appartenenti al personale della polizia  locale, quindi comuni, provincie e città metropolitane, mentre, lo stesso comma 2 ter dell’art. 7 della legge n.48 del 18 aprile 2017 prevede che le spese relative, siano rimborsate ai soli comuni,  nel tetto massimo di 2,5 milioni di euro. In tal senso, infatti, disciplina il decreto interministeriale del 4 settembre 2017 ed anche la stessa circolare n. 979 del 12 settembre 2017 di codesto ufficio, dove vengono compresi, nella platea dei destinatari, gli appartenenti ai servizi ovvero corpi di polizia locale dei comuni, oltreché, delle città metropolitane (si ritiene che solo per una svista, non sono state ricomprese le provincie).

La nota si chiude con l’invito a rivedere l’istanza del piccolo comune del materano. Rimaniamo in attesa della risposta del Ministero dell’Economia e delle Finanze  Dipartimento dell’Amministrazione Generale del Personale e dei Servizi  Direzione dei Servizi del Tesoro.

Consulta la nota

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>