Questo articolo è stato letto 1 volte

Rigetto del ricorso giurisdizionale e omessa determinazione della somma da pagare (Parte I)

La norma che regola il contenzioso nella particolare materia del codice della strada era contenuta nell’articolo 204-bis, dove era disposto che il giudice, in caso di rigetto del ricorso, nella determinazione dell’importo della sanzione dovesse assegnare all’amministrazione cui appartiene l’organo accertatore, con sentenza immediatamente eseguibile, la somma determinata, autorizzandone il prelievo dalla cauzione
prestata dal ricorrente in caso di sua capienza.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>