Questo articolo è stato letto 0 volte

Sant’Elpidio a Mare, auto sospetta. Arrestato pericoloso clandestino

Fonte: www.corriereadriatico.it

Durante una perlustrazione nel territorio elpidiense, gli agenti di polizia locale hanno individuato un veicolo a bordo strada con una persona distesa sui sedili posteriori. Insospettiti dalla situazione si è provveduto ad identificare il soggetto che è risultato privo di ogni documento. L’uomo è stato accompagnato al Commissariato di Fermo, ufficio immigrazione, affinché si procedesse ad accertamenti esatti sulla sua identità a mezzo Afis, il rilevamento delle impronte digitali. Dalle verifiche effettuate è emerso che nei confronti dell’uomo, ritenuto socialmente pericoloso, pendevano numerosi procedimenti penali, che era in corso la ricerca dello stesso da parte di tre Procure della Repubblica per la notifica di alcuni atti e che sussisteva, nei suoi confronti, un ordine di espulsione emesso dalla Prefettura di Ancona nel novembre del 2011 cui è stata data esecuzione dalla Questura di Milano nel dicembre 2011.

Considerato il divieto di rientro in Italia entro i cinque anni dall’abbandono dello stesso territorio italiano, si è proceduto all’arresto obbligatorio in flagranza di reato dell’uomo avvisando, contestualmente, il pm di turno che ne ha disposto la detenzione temporanea presso le celle di sicurezza del Commissariato dove è stato osservato a vista dagli operatori di Polizia Locale fino alla mattinata di ieri quando si è tenuto, presso il tribunale di Fermo, il giudizio in direttissima.

Il tribunale ha disposto la convalida dell’arresto disponendo l’obbligo di firma trisettimanale presso il Commissariato di Civitanova Marche – dove l’uomo risulta domiciliato – fino alla prossima udienza che è stata fissata per il 19 di aprile. L’imputato, per tale udienza, ha chiesto la formula del giudizio abbreviato.
 
“Quella messa a segno è una delle più importanti operazioni che fino ad ora gli agenti di polizia locale hanno al loro attivo – commenta il sindaco, Alessio Terrenzi – tanto più in un periodo in cui particolarmente alta è l’attenzione nei confronti di chi circola illegalmente nel territorio nazionale. Ciò conferma l’attenzione che in questo Comune viene posta rispetto al presidio sul territorio sia per quanto riguarda la circolazione stradale in quanto tale che rispetto alla presenza di persone che vi transitano irregolarmente. Al Comandante ed a tutti gli operatori di polizia locale vanno i miei complimenti per l’impegno profuso e per i risultati ottenuti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>