Questo articolo è stato letto 3 volte

Se un barbecue non rispetta le distanze di sicurezza…

se-un-barbecue-non-rispetta-le-distanze-di-sicurezza.jpg

Quali distanze deve rispettare un barbecue dal confine della proprietà del vicino? 

L’art. 890 del C.C. prevede che chi vuole costruire forni o camini in grado di produrre fumi novici e pericolosi per la salute, deve rispettare le distanze stabilite all’interno del regolamento comunale. In mancanza di una precisa indicazione è necessario posizionare la struttura a una distanza tale da impedire per i vicini qualsiasi danno possibile e potenziale.  

Ciò non è stato garantito nel caso in esame, nel quale il proprietario di uno stabile al pianterreno è stato citato in giudizio da quello dello stabile soprastante, per aver costruito un barbecue il cui comignolo era posizionato a meno di un metro di distanza dalle finestre dell’altro. 

Come conferma la Cassazione, anche se la struttura è poco utilizzata i suoi fumi sono potenzialmente nocivi. Inevitabile l’accoglimento della richiesta di rimozione e il respingimento dei ricorsi dell’altra parte. 

Consulta la Sentenza n. 15246/17

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>