Questo articolo è stato letto 1 volte

Il sequestro del veicolo condotto dal proprietario in stato di ebbrezza si applica anche in caso di patteggiamento e rito abbreviato

sequestro-veicolo-patteggiamento.jpg

Il caso è questo: l’imputato, accusato di guida in stato di ebbrezza, decide di procedere per il patteggiamento in tribunale. Il giudice, in sede di giudizio, omette di applicare la pena accessoria prevista della confisca del veicolo, nonostante ciò sia espressamente previsto a norma di legge. Il caso infatti è da manuale: dal verbale di accertamento risulta che l’imputato, colto alla guida sotto l’effetto dell’alcool, è anche proprietario del veicolo. Il Procuratore Generale presenta ricorso in Cassazione lamentando violazione di legge. 

I giudici della Corte di Cassazione non possono che procedere con l’accoglimento del ricorso, annullando la sentenza impugnata limitatamente alla parte in cui omette la confisca e applicando la corretta sanzione.

Consulta la Sentenza n. 4724 del 31.1.2017, Corte di Cassazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>