Questo articolo è stato letto 6 volte

Sicurezza delle manifestazioni e organizzazioni di volontariato (II parte)

La circolare del 6 agosto 2018, proveniente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della protezione civile – (prot. DPC/VSN/45427) spiega (rife-rendosi alla Direttiva del 9 novembre 2012 “Indirizzi operativi per assicurare l’unitaria partecipazione delle organizzazioni di volontariato all’attività di protezione civile” punto 2.3.1 “Eventi a rilevante impatto locale”) che la mobilitazione dei volontari (VOPC) può essere attivata solo nell’ambito del punto 2.3.1 della direttiva, e quindi qualora la “realizzazione di eventi che seppure circoscritti al territorio di un solo comune, o di sue parti, possono comportare grave rischio per la pubblica e privata incolumità in ragione dell’eccezionale afflusso di persone ovvero della scar-sità o insufficienza delle vie di fuga …”.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>