Questo articolo è stato letto 2 volte

Sinistro su pista da sci con autovettura: non si tratta di circolazione di veicolo

sinistro-su-pista-da-sci-con-autovettura-non-si-tratta-di-circolazione-di-veicolo.jpg

La Cassazione ricorda che non sono sufficienti “né il movimento di un veicolo senza rotaie né la sua presenza in un luogo anche pubblico o a uso pubblico per ricondurre l’eventuale incidente che ne possa derivare nella specifica fattispecie della circolazione stradale”.
L’introduzione di una autovettura – chiariscono i giudici della suprema Corte – in un’area destinata esclusivamente all’esercizio di uno sport come lo sci, che non si pratica mediante veicoli a motore o comunque mediante veicoli indicati dal Codice della strada come idonei a realizzare la circolazione, non conduce all’applicabilità dell’articolo 2054 C.C.  nell’ipotesi in cui il veicolo venga a contatto con uno sciatore. E anche qualora si voglia qualificare l’attrezzo di tale sport come un veicolo, questo non rientra tra i veicoli soggetti alla disciplina dei Codice della Strada. 
Consulta la Sentenza Corte di Cassazione 20.10.2016 n. 21254

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>