Questo articolo è stato letto 4 volte

Spese per il personale di polizia locale impiegato in eventi privati

Il tema dei servizi privati a pagamento è stato oggetto di circolari, approfondimenti e riflessione che, al momento attuale, non hanno prodotto un gran risultato in termini di chiarezza complessiva.
Sul tema si sono, ancor più recentemente, pronunciate le Sezioni Riunite della Corte dei Conti che, pur chiarendo alcuni aspetti (su tutti: necessità di fare riferimento non tanto allo scopo di lucro perseguito dall’organizzatore dell’evento, quanto alla natura privata della manifestazione e il divieto di imporre pagamenti preventivi, attesa la non automatica riconduciblità degli eventi di cui si discute a regime autorizzatorio espresso od anche solo implicito), con un atteggiamento per la verità pilatesco, concordano con la dottrina sull’opportunità di rinviare le scelte alla discrezionalità regolamentare di ciascun comune che, sulla base delle indicazioni fornite dallo stesso giudice contabile, dovrà stabilire, soprattutto, quali eventi, manifestazioni od altro ricondurre all’obbligo di contribuzione da parte dei privati.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>