MAGGIOLI EDITORE - Polnews


Guida in stato di ebbrezza
Qualora ai sanitari presso i quali sia stato soccorso il conducente di un veicolo coinvolto in un sinistro stradale, sia richiesto il prelievo ematico preordinato all’accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza, al trasgressore, deve essere dato avviso della facoltà di farsi assistere da un difensore di fiducia – Corte di Cassazione, sez. VI civile, 24/2/2014, n. 4405

L'art. 8 della legge 24 novembre 1981, n. 689 il quale prevede che la sanzione pi grave aumentata fino al triplo pu1 essere irrogata nei soli casi di concorso formale, applicabile nell'ipotesi in cui con unica azione, il rifiuto del prelievo ematico, il trasgressore si sottragga agli accertamenti di cui agli artt. 186 e 187 CdS.

Vedi il testo della sentenza


www.polnews.it