Questo articolo è stato letto 1 volte

Strisce blu e pagamento scaduto

strisce-blu-e-pagamento-scaduto-1.jpg

Dal blog di Maurizio Lupi (aggiornamento del 27 marzo)

Si è svolta questa sera al Ministero dell’Interno un incontro del ministro Angelino Alfano, del ministro Maurizio Lupi e del presidente dell’Anci Piero Fassino, assistiti dai rispettivi collaboratori.

Si è convenuto che la regolamentazione della sosta è competenza dei Comuni che ne definiscono le modalità con proprio atto deliberativo. Per le zone a strisce blu, laddove la sosta si protragga oltre il temine per il quale si è pagato, la sanzione pecuniaria potrà essere irrogata solo in presenza di specifica previsione del Comune.

Quanto ai dissuasori di velocità – comunemente definiti autovelobox – appare evidente che possano essere installati e operativi soltanto dissuasori dotati di effettivi dispositivi di controllo.

 

Dal sito dell’ANCI – www.anci.it

FASSINO: “FATTA CHIAREZZA E FUGATA QUALSIASI OMBRA SU CORRETTEZZA COMUNI”

’’L’incontro che abbiamo avuto questa sera con i Ministri Alfano e Lupi ha consentito di riconoscere che il tema della sosta e’ una competenza dei comuni, che ne regolano le modalità e le sanzioni sulla base di propri atti deliberativi. Un risultato che fa chiarezza e consente ai Comuni di operare nella chiarezza ed esercitando i propri poteri’’. Lo afferma Piero Fassino, Presidente ANCI, il quale ha espresso ’’soddisfazione per una conclusione che fuga qualsiasi ombra sulla legittimità e sulla correttezza dei Comuni’’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>