Questo articolo è stato letto 0 volte

Stupefacenti e patente di guida

stupefacenti-e-patente-di-guida.jpg

Il TAR Lombardia ha specificato che per quanto riguarda i reati in materia di stupefacenti l’automatismo della revoca o del diniego di rilascio della patente di guida ex art. 120 commi 1 e 2 del codice della strada sia venuto meno in relazione alla fattispecie di lieve entità e alla condanna per droghe leggere, purché in quest’ultimo caso la pena in concreto applicata non superi il massimo edittale della fattispecie di lieve entità. La perdita dell’automatismo comporta la necessità che la Prefettura valuti in concreto la posizione dell’interessato, tenendo conto non solo della condanna penale ma anche della condotta successiva e delle prospettive di reinserimento sociale del condannato. 

Leggi la sentenza

Ti Consigliamo

Manuale di Polizia Giudiziaria Che differenza esiste tra domicilio eletto e dichiarato? Quale parte del verbale d’identificazione, elezione di domicilio e nomina del difensore non deve mai mancare a pena di nullità del verbale stesso? In casi di urgenza e di assenza di un Ufficiale di Polizia Giudiziaria, può un semplice agente ricevere e formalizzare la denuncia di un cittadino? Che avvisi vanno dati ai prossimi congiunti della persona sottoposta ad indagini, quando vengono sentiti come persone informate sui fatti?

Il volume analizza questi e tanti altri aspetti normativi e procedurali, in modo approfondito, facendo puntuale richiamo alla più recente giurisprudenza di riferimento, e indicando, di volta in volta, le tipologie di atti che l’operatore è chiamato a redigere, specificandone, infine, struttura, funzione e modalità per la corretta stesura.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>