Questo articolo è stato letto 2 volte

Transito su corsia riservata accertato per mezzo di sistema telematico di controllo

transito-su-corsia-riservata-accertato-per-mezzo-di-sistema-telematico-di-controllo.jpg

Il “Centro soccorso stradale”, dopo aver visto elevata a suo danno una sanzione per aver transitato illegittimamente sulla corsia riservata ai mezzi pubblici, presenta ricorso presso la Cassazione. I motivi di ricorso vengono però rigettati dai Giudici: la condotta degli autisti dei mezzi di soccorso non è mai messa in dubbio, come non è messo in dubbio il fatto che questi abbiano illegittimamente occupato la corsia riservata ai mezzi pubblici. In questo, fondamentale è la prova fornita dal sistema di rilevazione telematica delle infrazioni utilizzato.

Inoltre, l’ordinanza con la quale il Sindaco ha individuato le corsie riservate non includeva nell’elenco degli autorizzati al transito i “mezzi di soccorso stradale”. Tanto basta per ritenere fondato l’accertamento della violazione e la relativa sanzione.

Consulta la Sentenza n. 6505, 14.3.2017, Corte di Cassazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>