Questo articolo è stato letto 21 volte

Uso dello spray al peperoncino

«Lo spray al peperoncino ha già dato prova di rappresentare un importante strumento di difesa per chi si trova in condizione di pericolo principalmente per le donne esposte a tentativi di aggressione e violenza». Così il sottosegretario all’Interno, Luigi Gaetti, rispondendo in aula alla Camera a un’interrogazione sulle iniziative per disciplinare le modalità di vendita degli spray per l’autodifesa personale.
Gaetti ha ribadito che non è in discussione l’utilizzo del dispositivo, quanto piuttosto l’uso distorto che può essere fatto, soprattutto in particolari contesti, che sarà però perseguito dalle Forze dell’ordine.
Sulle limitazioni a questo strumento di autodifesa che già sono oggetto di disciplina nel nostro ordinamento, il sottosegretario ha ricordato che sono state individuate alcune caratteristiche tecniche come il quantitativo massimo di miscela, le percentuali di principio attivo contenuto nella gittata utile, che non deve essere superiore ai tre metri, per non arrecare offesa alla persona. Inoltre, è previsto il divieto di vendita ai minori di anni 16.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>