Questo articolo è stato letto 11 volte

False assicurazioni d’auto: la Polizia locale ne individua tre in dieci giorni

Fonte: https://www.varesenews.it

Guidare senza assicurazione. È un fenomeno più diffuso di quanto si pensi. Non sempre però se ne è consapevoli. È quello che hanno scoperto gli agenti della polizia locale di Vergiate che, da inizio anno, hanno fermato ben 80 vetture sprovviste di copertura. In tre casi, però, i conducenti non ne erano a conoscenza.

Negli ultimi dieci giorni, la Polizia locale si è imbattuta in truffe on line: i cittadini fermati, infatti, erano convinti di aver sottoscritto regolarmente la polizza attraverso un gestore trovato in internet. Peccato che fosse una truffa e il loro documento, carta straccia.

Da qualche anno,  in rete si sta assistendo a una proliferazione di broker assicurativi che promettono polizze temporanee per poche decine di euro, ma che purtroppo si rivelano specchietti per le allodole, in quanto le polizze emesse sono fasulle.

È però facile evitare di cadere in questo genere di truffe, grazie ad accorgimenti da adottare al fine di non rimanere vittime di tali raggiri. 

Innanzitutto è reperibile sul sito dell’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni la black list dei siti fuorilegge che compiono tale genere di truffe

In seconda battuta occorre diffidare da chi promette polizze in pochi minuti, contattando la clientela via “WhatsApp” e soprattutto esige il pagamento del premio attraverso una carta di credito ricaricabile intestata a una persona fisica.

In caso di dubbio, comunque, è sempre meglio rivolgersi alle forze dell’ordine e alla polizia locale. In particolare, quella di Vergiate, anche con un messaggio via Messanger, direttamente sulla loro pagina Facebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>