Questo articolo è stato letto 0 volte

Circolazione stradale

circolazione-stradale-11.jpg

La Corte di Cassazione condanna l’uomo per omicidio colposo, in quanto il conducente del camion aveva avviato la manovra di retromarcia con un veicolo ingombrante in una strada non larga, ben sapendo che una parte posteriore del suo mezzo non era a lui visibile e che l’autocarro non era dotato di strumenti ottici che gli consentisse una completa visibilità della parte posteriore. L’uomo avrebbe dovuto alzare la soglia delle precauzioni da prendere, avrebbe dovuto acquisire l’ausilio di una persona terza che l’avrebbe aiutato a visionare lo stato dei luoghi nella prossimità posteriore del mezzo pesante, vista l’evidente parzialità della visione da parte del conducente.

Vedi il testo della sentenza

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>