Colpa al pedone investito che attraversa fuori dalle strisce nonostante la foschia

Comportamento poco prudente quello tenuto da una donna nell’attraversare la strada ignorando le strisce pedonali e la presenza di foschia.

Decisiva la ricostruzione dell’episodio che ha stabilito in maniera certa che la donna «ha attraversato la strada al di fuori delle strisce pedonali, in condizioni di ridotta visibilità a causa della foschia». Peraltro, ella, quasi per complicarsi ulteriormente la vita, camminava «tenendo al guinzaglio un cane di media taglia e reggendo nel contempo in mano un vaso di ortensie».

Tutti questi elementi sono sufficienti, secondo i Giudici della Cassazione, per addebitare alla donna «il 75% della responsabilità» per essere stata investita da una moto. Confermato il 25% di colpa per il centauro, si rivela inutile il richiamo al fatto che «il conducente si era messo alla guida della propria moto in stato di ubriachezza».

Consulta l’ordinanza n. 8065/2018, Cassazione civile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.