Questo articolo è stato letto 30 volte

Connessione obiettiva tra l’ipotesi di reato e la violazione amministrativa

Nel momento in cui ipotizza che l’esistenza di un reato possa dipendere dall’accertamento di una violazione non costituente reato – esige che il giudice, cui è demandato l’accertamento della esistenza del reato, si soffermi anche e, anzitutto, sulla violazione non costituente reato, sicché l’accertamento del fatto – reato è, nel contempo, necessario all’accertamento della violazione non costituente reato.

 

Consulta la sentenza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *