Questo articolo è stato letto 4 volte

Formazione volontari per la sicurezza

Ecco la massima estratta: “Qualora l’attività di volontariato venga svolta nell’ambito di un’organizzazione di un datore di lavoro, l’art. 3 comma 12-bis terzo e quarto periodo del d.lgs. 81/2008 sancisce l’obbligo, in capo al datore di lavoro medesimo, di fornire ai volontari dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti negli ambienti in cui è chiamato ad operare, e sulle misure di prevenzione ed emergenza adottate in relazione all’attività svolta. Inoltre, il datore di lavoro è tenuto ad adottare le misure volte ad eliminare, o ridurre al minimo, i rischi da interferenze”.

Consulta il parere 22.09.2016 prot. 9920

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *