I proventi del CDS destinati a previdenza complementare pur esclusi dai limiti del fondo sono spesa del personale.

L’utilizzazione dei proventi del codice della strada destinati alla previdenza complementare continua ad essere considerata al di fuori dei limiti del salario accessorio, avendo una qualificazione di natura assistenziale e previdenziale, mentre l’accantonamento di tali risorse continua ad essere assoggettato ai vincoli della spesa del personale di cui all’art.1, comma 557, della legge 27 dicembre 2006, n. 29 (media della spesa sostenta nel triennio 2011-2013). Sono queste le indicazioni della Corte dei conti della Puglia (deliberazione n.22/2024).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *