I servizi straordinari (parte II)

Come deve intendersi il concetto di “divieto” del servizio straordinario programmato?
È evidente che, salvo i casi di imprevisto nell’espletamento del servizio, come nell’ipotesi di prolungamento involontario di una attività emergenziale quale il rilevamento di un sinistro stradale o l’arresto di persona resasi responsabile di reato, pressoché tutti i servizi sarebbero necessariamente “programmati”, anche allorquando afferenti ad attività riconducibili all’alveo delle competenze squisitamente amministrative.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.