La giurisprudenza amministrativa sullo svolgimento dei concorsi (Parte I)

I singoli componenti le commissioni di concorso assegnano ognuno uno specifico punteggio nella correzione degli elaborati. Il requisito della conoscenza della lingua inglese, o eventualmente di altra lingua straniera, è tassativo. È ammissibile la correzione di un quiz a risposta multipla in circostanze eccezionali. La violazione del vincolo dell’anonimato determina come conseguenza l’annullamento della prova concorsuale se legata ad una alterazione del vincolo della imparzialità. Sono queste alcune tra le più recenti indicazioni dettate dalla giurisprudenza amministrativa sui concorsi pubblici.

Continua a leggere l'articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.